Ciccioni con la gonna - Teatro Il Sipario Strappato

Teatro

Organizzatore

Teatro "Il Sipario Strappato"
Telefono
0109123042 - 3396539121
Email
ilsipariostrappato@gmail.com
Sito web
https://ilsipariostrappato.it/

Costo

Intero € 12,00 - Ridotto € 10,00

Data

Apr 09 2022

Ora

21:00 - 23:00

Luogo

Teatro "Il Sipario Strappato"

Ciccioni con la gonna - Teatro Il Sipario Strappato

con
Ludovica Apollonj Ghetti, Roberto Salemi, Silvia Salvatori, Nicola Sorrenti
Musiche originali di Giorgio Mirto
Luci di Michelangelo Vitullo
Regia e traduzione di Michele Demaria

“Per l’attento vaglio registico di ogni componente estetica e funzionale dello spettacolo, dalla confezione (scenografia, luci, costumi) all’esegesi e resa del testo, che consegna allo spettatore un lavoro artisticamente completo e appassionante.”
Fat men in skirts è una commedia nera e disturbante scritta da un giovane Nicky Silver quando muoveva i suoi primi passi nel mondo della drammaturgia.
Era il 1989. Oggi Silver è rappresentato a Broadway e stimato a livello internazionale, in Italia però di quest’autore non si è mai sentito parlare… fino ad ora.
Fat men in skirts è un’opera in tre atti che racconta in modo estremo e inconsueto della nascita e successiva distruzione della famiglia Hogan: un padre regista nel vortice di Hollywood, una madre naïve che deve imparare come comportarsi in società, un’amante giovane che sogna di lasciare il porno per ruoli più maturi, e un figlio ossessionato da Katherine Hepburn. Tutto inizia nel momento in cui madre e figlio sono coinvolti in un incidente aereo e si ritrovano su un’isola deserta… in una sarabanda meta-teatrale di generi si alternano commedia nera, vaudeville, dramma giudiziario, farsa, grandguignol e teatro dell’assurdo, tutto per raccontare/indagare/vivisezionare/analizzare/ripensare/ scandagliare l’animo umano.
Che vuol dire essere uomini? Cosa ci differenzia dalle altre specie animali? È possibile far convivere la nostra indomita spinta alla vita con le istituzioni sociali? Cosa vuol dire essere “normali”?
Nei trent’anni passati dalla scrittura il testo non è invecchiato di un giorno, sintomo evidente di qualità drammaturgica e forza dei temi.
Crescita, emancipazione, sanità mentale, delitto, tradimenti, fama, tossicodipendenza, morale, moda, cinefilia, potere e un’intensa, sanguinosa, scorretta, folle, esilarante storia d’amore.
Il lavoro vede in una scena minimale e modulare una solida compagnia d’attori formata da Ludovica Apollonj Ghetti, Roberto Salemi, Silvia Salvatori e Nicola Sorrenti diretti da Michele Demaria.

VINCITORE DI CONTRABBANDO 2019
MIGLIOR SPETTACOLO AL FESTIVAL INVENTARIA 2019

 

ACQUISTA IL BIGLIETTO

green pass obbligatorio

sunmagnifiercrossmenuchevron-downchevron-leftchevron-right