Il restauro della villa e la creazione del parco

La situazione rimase immutata sino al 1880, anno in cui la marchesa Luisa Sauli Pallavicino decise di rinnovare la villa e di creare, sulle aree ad essa circostanti,  un ampio parco.
La scelta  del   progettista ricadde sull'architetto Luigi Rovelli, che  aveva da poco realizzato in Arenzano e con felice esito,  un progetto assai simile  a quello che Luisa  era desiderosa di vedere attuato, la ristrutturazione della villa con la creazione dell'annesso parco per il conte Eugenio Figoli Des Geneys.
Analogamente al citato intervento, il Rovelli  conferì alla villa l'aspetto di un turrito castello, seguendo l'influsso della moda del tempo che voleva residenze di villa rinnovate sulla base di modelli architettonici e decorativi del passato.
Quale indispensabile completamento all'intervento sulla villa, nacque  il parco. Realizzato in un 'epoca  in cui le tematiche del giardino paesistico erano state ampiamente indagate e prese a modello, e la loro applicazione si avviava  verso una ripetizione puramente di maniera, il parco presentava una impostazione di impianto basata ancora su ondulazioni del terreno, percorsi sinuosi, vaste aree prative concluse da quinte di vegetazione; con l'inserimento di numerosi manufatti  caratteristici di tale tipologia di giardino e di essenze esotiche di pregio botanico, traendo ispirazione da analoghi esempi già realizzati o dalla consolidata manualistica.  Dall'insieme cioé di quelle opere italiane e straniere, che rappresentarono un valido aiuto per gli architetti nella progettazione del giardino paesistico. In tali manuali, infatti, erano raccolte una serie di indicazioni utili alla realizzazione di giardini e parchi, che andavano dalla scelta del luogo, a nozioni botaniche, idrauliche, architettoniche, scenografiche. Molti di loro riportavano, alla stregua di campionario, esempi di edifici ed elementi di arredo, nonché ambientazioni scenograficamente concepite alle quali ricondursi.

 

(Relazione a cura dell'Arch. C. Mandirola)


  • Comune di Arenzano
  • Logo Turismo in Liguria
  • Logo Florarte Arenzano
  • Logo Arenzano Sport


  • Logo Maremonti Arenzano
  • Logo Half Marathon Arenzano
  • Logo Trail Arenzano
  • Logo Pedibus Arenzano
Comune di Arenzano (GE) - Via S.Pallavicino, 39 - 16011 Arenzano (GE)
Tel. +3901091381 - Fax.+390109138222 - P.I. 00449500107
Sito realizzato da Ufficio CED - Redazione: Ufficio Turismo - I.A.T. - Comune di Arenzano
email: iat@comune.arenzano.ge.it - P.E.C.: info@pec.comune.arenzano.ge.it