Dettaglio

OSCAR DELL'ECOTURISMO 2018 AL PARCO DEL BEIGUA
30/11/2017

OSCAR DELL'ECOTURISMO 2018 AL PARCO DEL BEIGUA


Premiato il progetto Ciclovie del Beigua

Un nuovo prestigioso riconoscimento per il Parco del Beigua – UNESCO Global Geopark, che è stato premiato oggi con l'Oscar dell'Ecoturismo 2018. Il riconoscimento, conferito ogni anno alle aree protette italiane (nazionali e regionali) che si sono distinte per attività di buona gestione, con particolare riferimento alle iniziative per promuovere una fruizione turistica compatibile del loro territorio, è stato assegnato da Legambiente Turismo in collaborazione con Federparchi e ViviItalia in occasione della decima edizione di BTO - Buy Tourism Online, l'evento di riferimento su Travel & Innovazione che si tiene a Firenze.

Il premio nazionale è stato assegnato al Parco per l'attuazione delle Ciclovie del Beigua, il progetto cofinanziato dal Dipartimento Turismo della Regione Liguria che ha ulteriormente arricchito l'offerta outdoor del comprensorio attraverso la promozione e la segnalazione di percorsi per gli amanti delle due ruote, su strade asfaltate a basso traffico veicolare, lungo l'Anello delle Valli del SOL (Stura, Orba e Leira) e l'Anello del Beigua. 

Totem informativi e cartelli segnaletici informano della presenza della Ciclovia lungo le arterie di scorrimento e segnalano al cicloturista la presenza di servizi e le distanze, l'offerta di risorse culturali e naturalistiche del territorio, illustrando anche il complesso dell'offerta di percorsi ciclabili selezionati all'interno del più ampio sistema della RCL Rete Ciclabile Ligure. Gli itinerari alternano percorrenze panoramiche vicino alla costa a tratti attraverso i caratteristici borghi dell'entroterra, con percorsi pedalabili da tutti e possibilità di prestazioni atletiche per sportivi allenati.

L'Oscar dell'Ecoturismo 2018 riconosce alle Ciclovie del Beigua il valore aggiunto che conferiscono al territorio, favorendo l'integrazione delle opportunità di fruizione costa/entroterra in un comprensorio di eccellenza e di grande valore ambientale, paesaggistico, storico, culturale e gastronomico riconosciuto anche come sito UNESCO nell'ambito della prestigiosa lista degli UNESCO Global Geoparks e già molto apprezzato per la ricchezza delle proposte di fruizione outdoor di livello regionale (Rete Escursionistica Ligure, Alta Via dei Monti Liguri, Sentiero Liguria) e locale (trekking, orienteering, trail running, nordic walking, canyoning, bouldering, arrampicata).

"Fare sistema tra Comuni limitrofi e Parco - ha commentato l'assessore regionale al Turismo Gianni Berrino - per promuovere territori dello stesso comprensorio è una scelta vincente sul piano turistico. Inoltre, l'offerta di iniziative outdoor e quindi attività all'aria aperta potrà intercettare visitatori non solo dalle altre parti della Liguria ma pensiamo anche da regioni limitrofe e appassionati stranieri. Come Regione Liguria crediamo molto nelle potenzialità dell'outdoor e pertanto abbiamo deciso di investire 60mila euro per l'installazione della segnaletica sulla nuova ciclovia all'interno del parco e 180mila euro per la creazione della prima rete ciclabile ligure fuoristrada per mountain bike e freeride. Grazie anche al progetto della ciclovia tirrenica, che comprende le aree del Parco del Beigua, riteniamo che possa essere valorizzata l'offerta turistica per gli appassionati della bici". 

"Quella del Beigua - ha spiegato l'assessore regionale ai Parchi Stefano Mai - costituisce l'area naturale protetta più vasta della Liguria, a cavallo tra le province di Savona e Genova. L'avvio, nel corso di quest'anno, delle procedure per l'adesione del Parco alla Carta europea del turismo sostenibile delle aree protette e l'assegnazione dell'importante riconoscimento dell'Ecoturismo rappresentano una tappe importanti per la promozione dell'offerta anche dal punto di vista turistico di un territorio a elevato valore ambientale e paesaggistico, che racchiude un patrimonio importante di tradizioni e prodotti locali".

Decisamente soddisfatto il Presidente dell'Ente Parco Daniele Buschiazzo: "Dopo i riconoscimenti internazionali ottenuti da parte dell'UNESCO, questo nuovo attestato nazionale assegnato al Parco del Beigua ci inorgoglisce e conferma che il percorso gestionale da anni avviato nel nostro comprensorio è virtuoso, sostenibile ed apprezzato non solo dagli stakeholder locali, ma anche oltre i confini regionali. Uno stimolo in più per continuare ad impegnarsi in nuovi progetti ed azioni per tutelare le straordinarie risorse naturali del Beigua e sostenere le attività produttive locali con particolare riferimento alla filiera turistica e a quella agro-silvo-pastorale, a dimostrazione che l'area protetta è ormai diventata un vero e proprio laboratorio ambientale in cui si sperimentano e si sviluppano modalità di fruizione sempre più avanzate e compatibili con i delicati ecosistemi che la caratterizzano".








Comune di Arenzano (GE) - Via S.Pallavicino, 39 - 16011 Arenzano (GE)
Tel. +3901091381 - Fax.+390109138222 - P.I. 00449500107
Sito realizzato da Ufficio CED - Redazione: Ufficio Turismo - I.A.T. - Comune di Arenzano
email: iat@comune.arenzano.ge.it - P.E.C.: info@pec.comune.arenzano.ge.it